Biblioteca - Comune Lercara Friddi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Biblioteca

Il Comune > Area Amministrativa
 
 
 






CALENDARIO DEI COLLOQUI DI SELEZIONE


DI COMPLESSIVI 20 VOLONTARI  DA IMPIEGARE IN PROGETTI
DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE RESSO IL COMUNEDI LERCARA FRIDDI









 
 


       Cos'è il Servizio Civile (SCN)



Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, - che dal 1° gennaio 2005 si svolge su
base esclusivamente volontaria, è un modo di difendere la patria, il cui "dovere" è sancito dall'articolo 52 della
Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni,
quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l'ordinamento democratico.

E' la opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un
impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.
Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica
occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo
sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un'esperienza qualificante
al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di
lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori:
assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile
all'estero.

Occasione per i giovani
I giovani, di età compresa tra i 18 e 28 anni, di cittadinanza italiana, interessati al Servizio civile volontario possono
partecipare ai bandi di selezione dei volontari presentando, entro la data di scadenza prevista dal bando, la domanda di
partecipazione.

La domanda di partecipazione, in carta semplice, è indirizzata all'Ente che ha proposto il progetto, è redatta utilizzando il modello allegato al bando, deve contenere l'indicazione del progetto prescelto ed essere corredata, ove possibile, di titoli di studio, titoli professionali, documenti attestanti esperienze lavorative svolte.
E' ammessa la presentazione di una sola domanda per bando.

L'ente sceglie, tra i profili delle candidature presentate, quelli più adeguati alle attività operative previste dal progetto.
I candidati selezionati vengono inclusi in una graduatoria provvisoria che diventa definitiva dopo la verifica dei requisiti
previsti dal bando. Successivamente l'UNSC con proprio provvedimento dispone l'avvio al servizio dei volontari,
specificando la data di inizio del servizio e le condizioni generali di partecipazione al progetto.



E' indetta la selezione di n. 14 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale Legge 64/01.
Scegli il progetto più viicino alle tue attitudini.







AVVISO

Si avvisa che la domanda di partecipazione al Bando di servizio civile nazionale, qualora venga "consegnata a mano"
dovrà essere recapitato all'ufficio protocollo in busta chiusa con indicazione dell'oggetto e dal mittente.

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale
per tutti i progetti è prorogato al 23 aprile 2015 ore 14.00

 
 

 

"ABITARE LA MERAVIGLIA ... COSTRUIRE LA PIENEZZA"
incontro con Gianfranco Damico Sociologo,
Carmen Pirrone Life coach, Antonella Barracato Docente di Lettere



 


BIBLIOTECA COMUNALE  "GIUSEPPE MAVARO"


La Biblioteca Comunale "Giuseppe Mavaro", istituita nel 1983, oggi è diventata un polo importante e fondamentale nel processo di crescita culturale e civile della collettività lercarese. Essa, infatti, oltre a svolgere il tradizionale compito di raccolta, custodia e distribuzione dei libri, è uno strumento aperto alle esigenze del territorio, un’ agenzia informativa, partecipe della vita sociale, un luogo di aggregazione dove ci si può confrontare ed incontrare.

Dopo una lunga fase che ha visto l’avvio della Biblioteca, il suo inserimento nel sostrato sociale, la lenta ma incessante accumulazione del patrimonio librario, la dotazione di attrezzature, la formazione degli operatori, l’ampliamento graduale e costante dell’utenza, la diversificazione dei servizi, la realizzazione di una serie di attività atte a valorizzare le peculiarità storiche, culturali, turistiche ed ambientali del nostro paese, si può a ben ragione affermare che l’Istituzione ha acquistato una valenza culturale tale da incidere  nel tessuto sociale lercarese. Infatti, completamente e profondamente radicata nel territorio, grazie alla continua interazione con le Istituzioni e le Associazioni, rappresenta un fondamentale ed indispensabile servizio a cui i cittadini fanno riferimento per l’accesso all’informazione, grazie anche all’utilizzo di internet,  alla documentazione ed alla lettura.

Nel corso di questi anni, data l’esigenza di una più spiccata specializzazione, sono state istituite numerose sezioni, l’Emeroteca, la Videoteca, la sezione di Storia Municipale e la sezione per ragazzi. Inoltre, dal 1993 la Biblioteca ospita, presso i suoi locali, l’Archivio Storico e la sezione Archeologica del Museo Civico.
Oggi la Biblioteca possiede circa 12.000 volumi che consentono, per la vastità di argomenti trattati, un’ accurata documentazione su tutto lo scibile del sapere umano. Piuttosto nutrita la sezione relativa alla Storia Municipale ed alla Storia di Sicilia, alla Archeologia, numerosi i testi di Letteratura Italiana e Straniera, di Arte, di Religione, di Filosofia, Pedagogia, di Scienze , di Hobbistica ed i manuali per la preparazione dei Concorsi banditi dalla Pubblica Amministrazione. Presenti, inoltre, molteplici Enciclopedie tra cui la Treccani, il Dizionario Enciclopedico Utet, l’Enciclopedia per Ragazzi della Rizzoli, l’Europea della Garzanti, l’Enciclopedia Medica Uses, l’Enciclopedia Filosofica della Editem , per citarne soltanto alcune. L’utenza  ha  accesso diretto alle ampie e luminose sale di consultazione, opportunamente arredate e, quindi, ai libri che sono sistemati in delle vetrine lignee,  secondo lo schema di classificazione Dewey.

La Biblioteca possiede il Catalogo per autore, ordinato secondo le Regole Italiane di Catalogazione per Autori (R.I.C.A.) ed il Catalogo per materia o sistematico , in cui i volumi sono ordinati, con riferimento all’argomento trattato, secondo la classificazione decimale Dewey.

Di particolare rilievo una raccolta di testi giuridici della fine del 1800, circa 700 volumi di grande pregio storico, dono della illustre famiglia dell’onorevole  Gioacchino Germanà

L’Emeroteca  permette la consultazione di  quotidiani  locali e nazionali, di alcuni  settimanali di attualità e di mensili atti a rispondere alle richieste della variegata utenza. Altra presenza importante in Emeroteca è la raccolta, iniziata nel 1991 delle Gazzette Ufficiali, complete nelle loro parti,sia della Repubblica che della Regione. Grazie a questo importantissimo strumento di divulgazione  è stato creato uno sportello Informa- Giovani, mediante il quale, vengono pubblicizzati i concorsi e ne viene seguito l’iter.

La  Pinacoteca ospita  opere di Totò Bonanno,  di Franco Lo Cascio, di Santo e Rosa Facella, Antonino Raia, Pippo Madè, Salvatore Dalì, Antonino Lo Cascio, Caracozzo e di altri numerosi artisti di  chiara fama. Ogni anno, infatti, il patrimonio, elegantemente esposto presso le sale della Biblioteca, si arricchisce grazie alle Estemporanee di pittura che si svolgono in occasione della festività della  Patrona, Maria SS. di Costantinopoli.

Presso la struttura è, inoltre,  possibile ammirare, nella cosiddetta sala Giangrasso,  l’esposizione permanente “Il costume nel pupo” una collezione, costituita da 20 opere, dono dell’ illustre cittadino lercarese, Vito Giangrasso.  Si tratta di una singolare raccolta della storia del costume, che ci permette di ammirare una serie di pupi che indossano costumi di alta sartoria, frutto dell’abile mano, delle notevoli capacità creative dell’artista che, con grande dovizia stilistica, ci conduce attraverso il mondo della mitologia epica, del’ 700 francese e della sicilianità .

 
Torna ai contenuti | Torna al menu